Conferenza stampa, 14 Dicembre 2020 – LifestyleTech Association

Conferenza stampa, 14 Dicembre 2020

Accelera la crescita del Centro Competenze LifestyleTech di Lugano: Lo sviluppo di progetti di ricerca Universitari, il piano di “open innovation” finanziato da Microsoft, la creazione di 30 nuovi posti di lavoro da parte del gruppo Accenture nel 2021 e il sostegno del gruppo UBS.

Sostenuta dal Municipio di Lugano, l’associazione LifestyleTech Competence Center, co-fondata il 16 Luglio scorso da Università della Svizzera Italiana, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana, Accenture, Bally, Guess, Microsoft,  Hyphen, Dagorà Innovation Hub e Loomish, annuncia una crescita importante delle proprie attività nel corso del 2021.

L’associazione luganese ha creato in primavera, un polo di ricerca e sviluppo di circa 1’000 m2 che mira a diventare un centro di eccellenza internazionale nella creazione di tecnologie innovative nei settori alimentare, moda, design, turismo e salute. Le attività del polo si appoggiano sullo sviluppo di tecnologie di riferimento quali l’eCommerce, la Blockchain, lo sviluppo 3D, l’Artificial Intelligence, Biga Data, l’Internet of Things e più in generale le innovazioni nel settore dell’ICT.

Tra gli obiettivi dichiarati del Centro di competenza ci sono la volontà di attrarre nel nostro Cantone importanti investimenti da parte di multinazionali svizzere ed estere, stimolare la crescita imprenditoriale e contribuire attivamente alla creazione di posti di lavoro in Ticino.

Carlo Terreni, Presidente di LTCC, spiega che “la recente crisi pandemica ha spinto la crescita delle aziende tecnologiche attive nei settori alimentare, moda, turismo e design che, oltre a creare numerosi posti di lavoro qualificati, investiranno milioni di franchi nel prossimo triennio in attività di ricerca e sviluppo. La nostra associazione crede fortemente che Lugano e il Ticino possano offrire ad aziende ICT d’eccellenza come Accenture, Microsoft e Hyphen un hub di crescita strategico per lo sviluppo del loro capitale umano e tecnologico a livello europeo”. Terreni precisa inoltre “A Lugano è presente un cluster ICT di talenti, ricercatori e investitori specializzati che alimenta la crescita virtuosa dell’ecosistema Lifetsyle-Tech, sfruttando le numero sinergie che si creano dalla vicinanza del polo creativo di Milano e il polo finanziario di Zurigo. Le scelte di UBS, Microsoft, Dagora e Accenture di investire a Lugano, come annunciato oggi, sono una dimostrazione pratica e tangibile dell’attrattività del nostro territorio in questo settore. Questi primi investimenti celano un potenziale di crescita e sviluppo economico della nostra regione ancora tutto da esprimere nei prossimi anni.

Marco Borradori Sindaco di Lugano commenta che “L’innovazione è un valore cardine della Città di Lugano in cui crediamo molto in quanto premessa essenziale allo sviluppo del comune, della regione e del Cantone. Non esiste innovazione senza ricerca e sviluppo ma soprattutto senza concretezza. L’iniziativa presentata oggi è solida e tangibile grazie all’impegno di promotori privati, istituzionali e accademici. Prova ne sono gli impegni consolidati e confermati proprio oggi: investimenti importanti, creazione di posti di lavoro e il supporto istituzionale della Città di Lugano, del Cantone e di tutto il sistema regionale dell’innovazione. Le nuove attività che presto cresceranno a Lugano rafforzeranno la presenza ticinese nello Switzerland Innovation Park. Il Centro di competenza si inserisce bene nel territorio cittadino: il “lifestyle” è valorizzato dalla bellezza della nostra regione e da un’accresciuta qualità di vita, mentre il “tech” trova qui terreno fertile e una casa naturale. A Lugano abbiamo infatti una delle principali realtà al mondo nel campo nell’intelligenza artificiale – l’Istituto dalle Molle -, numerose aziende ICT e start-up digitali, il polo universitario USI-SUPSI con le facoltà di Comunicazione e Informatica dell’USI e i dipartimenti di tecnologie innovative della SUPSI. Senza dimenticare il network di Lugano Living Lab che, seppur giovane, ha dato prova di qualità, risultati e dinamismo. Ci rallegriamo che Dagorà abbia scelto la nostra città, portando un ulteriore tassello a complemento dell’offerta presente sul territorio”

Christian Vitta, Consigliere di Stato del Canton Ticino sottolinea che “l’ulteriore crescita di questo Centro nel luganese è molto interessante, in quanto consente di valorizzare le competenze presenti in Ticino nelle università e nelle aziende e così di favorire le attività di ricerca e sviluppo, attraendo inoltre nuove realtà imprenditoriali sul nostro territorio grazie alla visibilità a livello internazionale”.  Il Direttore del Dipartimento delle finanze e dell’economia aggiunge inoltre che “quanto oggi presentato si inserisce perfettamente nel solco della recente approvazione, da parte della Fondazione Switzerland Innovation, della candidatura ticinese quale sede di rete associata allo Switzerland Innovation Park di Zurigo.”

Il polo, si occupa di avviare e coordinare progetti di ricerca, facilitando l’incontro e l’interscambio della conoscenza tra le eccellenze accademiche già presenti sul territorio e le imprese Associate:

Boas Erez – Rettore Università Della Svizzera Italiana “I presupposti per la crescita di un centro di competenze ad alta specializzazione sul tema LifeStyle Tech ci sono tutti e credo che, proprio perché si parte da una solida base, i primi frutti potranno essere colti presto. L’USI è lieta di contribuire con le sue competenze accademiche e di rafforzare la presenza in un settore in cui è già attiva, ad esempio con il Master in Digital Fashion Communication offerto in collaborazione con Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne a Parigi. Sul fronte della ricerca il potenziale è grande, con progetti già in divenire con Bally, Microsoft e Hyphen.”

Emanuele Carpanzano, Direttore Dipartimento tecnologie innovative SUPSI: “Abbiamo avviato un dialogo positivo con diversi attori coinvolti nell’ambito delle attività del Competence Center LifeStyle Tech. Ciò pone le migliori basi per sviluppare in futuro nuove sinergie e opportunità progettuali alle quali SUPSI potrà aderire valorizzando competenze ed esperienze sviluppate negli ambiti della formazione, della ricerca e del trasferimento tecnologico in un settore, quello del LifeStyle Tech, in forte crescita e di interessante prospettiva in Ticino”.

Il Centro Competenze ha già raccolto nei primi 6 mesi di vita, importanti investimenti privati tra i propri Associati, per finanziare progetti di ricerca e attività di “Open Innovation”. Tra gli investitori Microsoft, recentemente insediata in Ticino commenta:

Luca Callegari, Membro del Consiglio di Amministrazione di Microsoft dichiara che “L’Associazione LTCC aiuta le aziende innovative ad accelerare il loro time to market per essere pronte a rispondere al meglio alle diverse opportunità che si presentano sul mercato. Stiamo fornendo supporto a una vasta gamma di organizzazioni, start-up e imprese del Ticino, con l’obiettivo di accelerare la loro competitività, aiutarle a sviluppare appieno il loro potenziale di innovazione e promuovere l’attrattività della regione. Sin dalla formazione del Centro Competenze LifetsyleTech, abbiamo investito nella costruzione della nostra presenza locale, attraverso lo sviluppo di un laboratorio di innovazione all’interno dell’LTCC stesso, impegnandoci nell’individuazione di start-up e nel supporto tramite attività di mentoring e coaching delle imprese del territorio.”

L’impatto positivo sul territorio del polo di ricerca è comprovato dalla creazione di 30 nuovi posti di lavoro in Ticino. Viene annunciata oggi da parte del gruppo Accenture, la prima fase di uno strutturato processo di crescita a tappe previsto tra il 2021-2023:

Michele Raballo Managing Director & Board Member Accenture Svizzera dichiara che“ il Ticino sarà per Accenture un importante polo di Ricerca e Sviluppo nei prossimi anni. Creeremo infatti da gennaio 30 nuove posizioni lavorative e stiamo finalizzando un accordo di collaborazione con SUPSI-DTI per il finanziamento di borse di studio nell’ambito dell’Artificial Intelligence”

Di particolare rilievo è, inoltre, il supporto annunciato oggi da parte di UBS che sosterrà le attività dell’Associazione :

Luca Pedrotti Group Managing Director, Direttore Regionale UBS Ticino

Il nostro sostegno a favore di questo progetto si fonda sull’obbiettivo comune di contribuire all’innovazione e allo sviluppo economico del nostro Cantone”

Lo sviluppo dell’Associazione sarà inoltre collegato alla crescita della propria sede operativa presso il Dagorà Innovation Hub a Lugano

Serse Bonvini Ceo Dagorà Sa “il modello di smartworking risponderà perfettamente alle evolute necessita di collaborazione, flessibilità e sostenibilità delle imprese nell’era post Covid. Per questa ragione prevediamo una crescita importante del nostro spazio di Co-working nei prossimi anni e abbiamo identificato nella Città di Lugano la sede naturale di destinazione per la nostra nuova facility immobiliare e i laboratori di ricerca dell’Associazione”.

________

Media Coverage:

RSI

From Minute 32

teleticino

From Minute 32

cdt regione
supsi rft

From Minute 25

usi baobab

Leave a Comment